Sezione primavera

La Sezione Primavera inizia nei primi giorni del mese di Settembre e conclude a fine del mese di Giugno. L’orario è dalle ore 7:30 del mattino alle ore 16:30 del pomeriggio.

Momenti della giornata dei bambini alla Sezione Primavera:

    • 8.00-9.00 accoglienza
    • 9.30 merenda
    • 10.00 attività
    • 11.00 igiene personale
    • 11.30 pranzo
    • 12.00 gioco libero
    • 12.30 igiene personale
    • 13,00-13.30 uscita anticipata
    • 13.00-14.45 nanna
    • 14.45 igiene personale
    • 15.00 merenda
    • 15.30-16.30 uscita

ACCOGLIENZA
L’accoglienza è per il bambino un momento fondamentale della giornata; gli spazi didattici attrezzati e adeguati e un’attenzione particolare rivolta sia al bambino che al genitore favoriscono l’inserimento di inizio giornata.

ATTIVITA’


Al bambino vengono proposte attività adeguate alla propria fascia d’età; le attività sono pensate per:

– stimolare il bambino a livello sensoriale e manipolativo

– accrescere lo sviluppo cognitivo e motorio

– permettere un arricchimento linguistico.

ATTIVITA’ come GIOCO…

Gioco come esperienza personale
Gioco come introduzione alla realtà
Gioco come proposta di un vissuto da condividere

IGIENE PERSONALE
Una particolare attenzione viene dedicata a questo intimo momento per i bambini che non hanno ancora il controllo sfinterico, si cura il loro benessere con ripetuti cambi durante l’arco della giornata.

IL PRANZO
Il pranzo è vissuto come momento di condivisione; imparando le regole dello stare insieme, assaggiamo e apprezziamo ogni giorno le specialità che le nostre cuoche, Antonella e Giorgia, cucinano con amore per noi!

LA NANNA
La nanna è un momento privilegiato tra educatrice e bambino che consolida maggiormente il loro rapporto di fiducia reciproca; la nanna è scandita da orari e modalità appositamente pensate per soddisfare il bisogno di riposo di ciascun bambino; l’educatrice crea l’atmosfera per permettere ai bambini di abbandonarsi serenamente al sonno; durante la nanna l’affettività gioca un ruolo fondamentale perché permette all’educatrice di scambiare coccole e tenerezze con i “suoi” bambini.

USCITA
L’uscita rappresenta per il bambino il momento di ricongiungimento con il genitore e l’occasione di comunicargli in modo del tutto unico e soggettivo l’esperienza vissuta durante la giornata.