APERTURA E INAUGURAZIONE DI “CASA DON BOSCO”

APERTURA E INAUGURAZIONE DI “CASA DON BOSCO”,

COMUNITÀ DI SECONDA ACCOGLIENZA

PER MINORI STRANIERI NON ACCOMPAGNATI

Martedì 29 gennaio “Casa Don Bosco” ha aperto le porte ai primi 8 Minori Stranieri Non Accompagnati (MSNA).

Si tratta di una comunità di seconda accoglienza, inserita all’interno dell’Opera Salesiana di Genova Sampierdarena, destinata a giovani dai 14 ai 18 anni, arrivati in Italia senza la famiglia o figure di riferimento.

Questo progetto è il risultato di una collaborazione tra l’Opera Don Bosco (https://donboscogenova.org) e “Il Nodo sulle Ali del Mondo Onlus” (www.sullealidelmondo.org), associazione federata a Salesiani per il Sociale Federazione SCS/CNOS e affiliata alla Ong salesiana VIS – Volontariato Internazionale per lo Sviluppo.

Domenica 3 febbraio alle ore 19, ultima giornata nella settimana di celebrazioni per la Festa di Don Bosco, si è svolta l’inaugurazione ufficiale di “Casa Don Bosco”, con la benedizione di sua Eminenza, l’Arcivescovo Card. Angelo Bagnasco e la presenza del Sindaco di Genova Dott. Bucci.

L’Opera Salesiana di Sampierdarena è stata fondata nel 1872 da Don Bosco. L’attuale direttore, Don Maurizio Verlezza, ha espresso la sua grande soddisfazione per l’apertura di questa comunità: “Nella settimana dedicata al nostro padre fondatore, Don Bosco ci ha fatto il regalo più bello: l’inizio di una nuova casa per accogliere i giovani più emarginati, che si trovano in Italia da soli. Faremo del nostro meglio per dare loro la possibilità di diventare onesti cittadini e di integrarsi bene in Italia, imparando italiano, andando a scuola, apprendendo un mestiere e trovando un lavoro”.

 

Sito Internethttps://donboscogenova.org
Emailcasadonboscoge@donbosco.it