Patto educativo

da presentare ai giovani, ragazzi e famiglie che si iscrivono all’Oratorio “Don Bosco”.
Anno 2013/2014

Sei entrato all’Oratorio salesiano “Don Bosco”: benvenuto, ti aspettavamo!

Questo ambiente è fatto di stanze e di cortili…

  • ma soprattutto di persone che vivono nella gioia di sapersi amate da Dio e desiderano vivere nella sua Volontà;
  • vogliono bene ai ragazzi e ai giovani e mettono a loro disposizione: tempo, energie e cuore per accoglierli e aiutarli a crescere come persone davvero in gamba.

L’ORATORIO TI OFFRE
Spazi: per la preghiera, l’impegno, l’ascolto e la condivisione, l’amicizia, la festa, la musica, la recita-zione, la danza, lo sport, il gioco, il servizio verso le persone più in difficoltà: 

PER CRESCERE COME PERSONA CHE HA DECISO D’AMARE IL PROSSIMO COME SE STESSO 

PER QUESTO L’ORATORIO TI INVITA
a partecipare alle varie attività e feste che si svolgeranno durante il corso dell’anno.

L’ORATORIO TI CHIEDE

  • profondo rispetto per le persone (rifiutiamo la bestemmia, rifiutiamo le offese, rifiutiamo la volgarità, rifiutiamo la violenza e ci educhiamo alla pace; ci educhiamo alla legalità, rifiutando ogni tipo di complicità; ci educhiamo alla solidarietà e al rispetto per i più piccoli, per gli anziani, per gli adulti; parliamo una sola lingua in italiano, per il rispetto di tutti)
  • rispetto per l’ambiente (attenzione all’orario di apertura e di chiusura [16:00-19:00]; crediamo nell’ecologia, rifiutiamo i danni alle cose e manteniamo pulito l’Oratorio, non fumiamo, abbiamo una attenzione particolare al modo di vestirsi, evitiamo di cambiarci in oratorio o veniamo già vestiti per l’attività sportiva)
  • di dare una mano per rendere sempre più bello, familiare e vivo l’Oratorio, mediante un tuo preciso impegno in qualche cosa che riguarda l’Oratorio.

Per la tua scelta hai tempo fino al compimento dei 18 anni

  • di essere obbediente alle indicazioni dei responsabili (salesiani, animatori e adulti collaboratori e CORTILAI)
  • di aiutare anche gli altri ad osservare queste norme;
  • e di vivere lo stile oratoriano anche fuori dell’Oratorio come segno del tuo voler crescere come “BUON CRISTIANO E ONESTO CITTADINO”, come diceva don Bosco, ognuno secondo il pro-prio Credo di Fede (Evangelico, Musulmano, Buddista…)